Archives
Trés agréable séjour à la villa Pirandello.

17/07/19, France Trés agréable séjour à la villa Pirandello. Quelle merveilleuse surprise le matin de mes 16 ans lorsque le personnel m’a offert un gâteau d’anniversaire en chanson! Au plaisir de revenir un jour à Rome à la Villa Pirandello! Emma

Comments: 0
Honeymoon

31th December 2018 My husband, Judy & i stayed here for 3 nights. It was perfect. Service was great. food was lovely, location safe and environment clean & friendly. Would definitely stay here again. Thank you for the honeymoon snacks and wine Thank you for making our stay here so nice. Lots of Love   Jacky & Fiona Sydney, Australia

Comments: 0
I Fortunati

25  Novembre 2018 “I Fortunati” sono coloro che prendono l’occasione che la vita gli pone davanti alla propria strada. La fortuna è quando il tuo “essere” si collega al tuo “se” e l’universo ci spiana la strada per una vita felice. Se sono qua oggi c’è un motivo, il “qui” e “ora“. Un week end di crescita personale ed emotiva in una location fantastica che ne fa da cornice. Creati la tua ” fortuna” migliorando te stesso ed il tuo mondo cambierà. Complimenti allo staff e alla location. A presto Giadina B. (Love Coach)

Comments: 0
Viaggiando: Londra

Ma altri viaggi rimarranno per sempre con te , anche se non è la prima volta.

Comments: 0
Storie: Roma, la mia città

E così ho rivisto con altri occhi la mia città, la mia Roma. Forse per la prima volta l’ho vista con gli occhi di uno straniero che viene da lontano.

Comments: 0
Raccontando Roma: 5 piccoli momenti romani!

5 cose da fare a Roma

Comments: 0
Storie: racconto la mia vita

Sono a Roma per lavoro. Dopo essermi lavato e vestito, sono sceso al bar per fare colazione. Davanti a un croissant e un cappuccino caldo rifletto sul fatto che sono al mondo da mezzo secolo. Fino ai trendadue anni era andato tutto con la giusta velocità: le scuole, l’università, il lavoro, il matrimonio e la nascita della mia primogenita, Daniela. Dai trentadue in poi, mi ero perso qualcosa: lavoro, vita coniugale, la nascita di Ludovica, tutto era andato veloce, maledettamente veloce. Consumando la colazione mi carezzo il viso con la mano sinistra. Rasato come tutte le mattine, disegno con le dita le rughe sul mio volto che al tatto sembrano più marcate che mai. Bip bip! Un messaggio sul telefonino. Gli auguri di mia moglie e delle ragazze. Mentre do l’ultimo sorso al cappuccino, la luce entra prepotente dalle finestre, come tutte le mattine della mia vita, sempre la stessa nonostante abbia anche lei cinquant’anni di più. A vent’anni mi sentivo il padrone del mondo, a trenta, un ragazzo pieno di vita, a quaranta, un uomo in carriera, adesso mi sento bene ma mi porto appresso quella malinconia dettata dalla sensazione che il significato di tutto mi sta sfuggendo dalle […]

Comments: 0
2015: l’anno nuovo di Villa Pirandello!

Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose

Comments: 0
Viaggiando: Berlino

Ci sono città belle, città ordinate, città che ti fanno innamorare, città nelle quali vivresti per sempre. E poi c’è Berlino. Appena rientrata da 4, intensissimi, giorni nella capitale tedesca, non riesco ancora a metabolizzare la valanga di sentimenti opposti e confusi che mi ha suscitato. Al di là delle eccezionali opere architettoniche contemponranee ( in particolare il Reichstag e Postdamer Platz), oltre la prelibatezza del currywurst e di tutto il “tipico” che ormai si conosce, Berlino rimane magnetica ed incomprensibile. C’è qualcosa, o meglio un insieme di cose, che la rendono sfuggete e suggestiva; non categorizzabile. La prima cosa che stupisce è il silenzio; in giganti piazze in cui fiumane di persone si riversano, tra mercatini di natale e vino caldo al rum (glühwein) per resistere al freddo, non si sente mai una voce fuori posto, un accenno di confusione. Tutto rimane ovattato, come se quel cielo bianco attenuasse ogni voce. C’è traffico, o meglio, ci sono macchine in giro, molte. Ma i clacson non suonano e anche le vetture sembrano essere meno fastidosiose. Il Tram che corre sulle rotarie non è stridulo, scivola veloce senza farsi troppo notare. Eppura di movimento ce n’è tanto. I Berlinesi sembrano in […]

Comments: 0
Raccontando Roma: Da Said, l’Antica Fabbrica del Cioccolato!

Ci sono giornate piovose e stanche. Ce ne sono altre semplicemnte rilassanti da voler passare in dolce compagnia, e ci sono fredde serate prenatalizie in cui tutto ciò che desideriamo è passare qualche ora in posto caldo e nell’atmosfera giusta. Per momenti come questo vi consigliamo senza indugio l’ “Antica Fabbrica del Cioccolato – Said“ Dopo un’ intensa giornata di lavoro, tra progetti e allestimenti natalizi io (Jlenia) e Celeste ci siamo volute concedere una pausa diversa: indecise tra un minu-tour in centro  e qualche aperitivo romano, alla fine la curiosità ci ha portate da Said.   Su via Tiburtina al civico 135 nel quartire studentesco e alternativo di San Lorenzo, questa perla proveniente dalla Londra del 1923, ci ha trasportate in un mondo caldo e piacevole. I nostri sguardi, non appena entrate, sono stati rapiti dalla magnificenza delle leccornie sparse in ogni angolo del locale. Un’ infinita quantità di cioccolata in tutte le forme e dimensioni ci ha fatto tornare bambine per qualche istante. Seguendo i profumi del cioccolato ci siamo ritrovate nella parte del locale dove è possibile sedersi e passare il tempo a gustare una delle tantissime combinazioni proposte: degustazioni di biscotti, cioccolatini, dolci al cacao e […]

Comments: 0