Archives
The White Africans at the Fori Imperiali.

I’ve only just arrived here today, I’m browsing through this wonderful hand-written storybook, and look, there’s been someone here practicing yoga… so do I! NAMASTE   When I am in a city, I like to seek out the parks and green areas to have a look at the trees and the local flora. Here in Rome, I’m struck by the  beauty of the Mediterranean pine trees, solemnly carrying their canopies as giant sunscreen umbrellas. I paused for at least two hours, simply sitting in a park surrounding the Villa Torlonia, only five minutes from this hotel. I have some difficulty to find my orientation in this city. I have not kept any memory of my previous visit, 38 years ago. It’s like starting from zero. The only things similar are the smell of the car fumes, the bad quality of air, the dirt and grittyness and the busy traffic. Italy! Why aren’t there ore electric cars in your streets!? You have this generous sun above you, all year through, even now in winter, so use it to make electric power! Anyway, in Europe, environmental improvements travel from North to South in Europe, born under Scandinavian skies and then slowly making […]

Comments: 0
Roma: un tuffo nel passato

La mia vita mi ha portato in tanti luoghi, ma Roma per me è stata la città che ha impresso nel periodo del liceo, la voglia di vivere l’arte, l’amore e la maturità nella maniera più facile e spontanea. Ha creato tanti tumulti nel mio cuore, ed oggi che ho quasi settant’ anni, riesco a sentire le stesse vibrazioni di una diciottenne! In questo albergo “Villa Pirandello”con vicino Villa Torlonia e Piazza Bologna e con i miei ricordi di ragazza, riprovo quelle antiche sensazioni che hanno segnato anche il mio destino. Ho avuto un marito come Liolà (uno sciupa femmine) e questa stanza è appunto intitolata a questa irriverente commedia di Luigi Pirandello, scritta dall’autore nel 1916, esattamente 100 anni fa. A me sembra un tema che va ripetendosi, per come viene vissuta oggi, senza regole, le sessualità, la trasgressione e dove l’egoismo, l’ipocrisia, la grettezza e il desiderio di possesso della società attuale è rimasta identica al periodo delle prima guerra mondiale, ed ancora si riesce a raggirare l’uomo, negandogli la possibilità di conoscere la realtà! Grazie a voi ho fatto un bel tutto nel mio passato, ho rivissuto la mia gioventù, la mia sicilianità ed ora che vivo in […]

Comments: 0
Raccontando Roma: Tivoli, la città delle 3 Meraviglie

 Tre meraviglie sospese nel tempo, fiore all’ occhiello e vanto di Tivoli, città che le ospita e le ama: Villa Adriana, Villa D’Este e Villa Gregoriana, sono molto più di una gita fuori porta; rappresentano un piccolo viaggio nei secoli e nella storia millenaria del nostro Paese; dagli antichi Romani, attraverso il Rinascimento, per approdare al 1800. A 20 km di distanza da Roma, nel cuore della Valle dell’Aniene inizia un itinerario che per essere completato richiede almeno 2 intere giornate. Si può naturalmente optare per la scelta di una sola Villa e rientrare in serata nella Capitale, ma se si ha tempo e curiosità il nostro consiglio è di dedicare tutto il tempo necessario a questo piccolo viaggio nel viaggio! Itinerario per 2 giorni  1° giorno: Se partite da Roma, sveglia all’alba e…partenza!Di corsa a Villa Adriana, in cui passare almeno tutta la mattinata. La stanchezza si farà sentire, ma dopo un buonissimo pezzo di pizza della “Pergola” (uscendo dalla Villa, risalite la strada principale e la trovate all’angolo di fronte), fate il carico di energia e correte a Tivoli dopo aver scelto il giusto orario per recarvi alla fermata della CAT (risalite la strada, superate i giardini pubblici […]

Comments: 0
Storie: La vita che cambia

Scolpire non è scavare una pietra, è trovare il respiro della vita in essa e rivelarlo (Anonimo) Il marmo delle cave era freddo, liscio e bianco, sembrava ghiaccio. Pensai così quando vidi per la prima volta una lastra di marmorea. Sicuramente era una pietra difficile da lavorare, io non ci sarei riuscito. Fui assalito da tutti questi pensieri quando intravidi i primi marmi romani. Il viaggio con la mia sposina era appena iniziato e il cuore era emozionato, colmo di mille sensazioni, a momenti sembrava voler scappare dal petto. Solo la sua mano stretta alla mia riusciva a tranquillizzare il mio spirito. Il tempo da trascorrere tra i marmi romani, freddi, ma dalle forme calde e avvolgenti era breve ma con lei sembrava un sogno, di quelli che durano tutta la notte e dal quale non ti sveglierai mai. Queste sensazioni mi accompagnarono a lungo durante i nostri giorni romani e credo lo faranno ancora nel proseguimento del nostro avventuroso viaggio verso l’EST e la vita insieme. Porterò sempre nel cuore i freddi ma caldi e armoniosi marmi romani che tante sensazioni mi hanno regalato. Alessandro Deias 19 Agosto 2015

Comments: 0
EVENTI: JAMES TISSOT AL CHIOSTRO DEL BRAMANTE

Il pittore francese nacque a Nantes il 15 ottobre del 1836 e studiò alla scuola delle Belle Arti di Parigi. In mostra sue 80 opere provenienti da musei internazionali che raccontano l’intero percorso artistico e l’influenza che su di lui ebbe l’ambiente parigino e la realtà londinese. James Tissot fu infatti un pittore di successo della società parigina prima di trasferirsi a Londra nel 1871 dopo aver combattuto nella guerra franco-prussiana. Da subito le sue opere sono state molto apprezzate e gli hanno regalato la fama di pittore di genere. I suoi dipinti rappresentano soprattutto donne elegantemente vestite in momenti di vita quotidiana e scene e personaggi della Bibbia. La mostra vuole presentare al pubblico italiano un artista ancora poco celebrato ma dal grande e incredibile talento, dalla vena mistica e sentimentale. Assolutamente da non perdere! Per info e prenotazioni: +39 06.916508451 info@chiostrodelbramante.it

Comments: 0
RACCONTANDO ROMA: DA VILLA BORGHESE A VILLA ADA

Perché la bellezza di Roma si può toccare, vivere, respirare. Roma è la Città Eterna, quella del Colosseo e dei Fori, rovine di una civiltà passata; Roma è la città dei vicoli e scorci straordinari; Roma è anche la città del rassicurante verde di parchi e giardini. Spesso frequento Villa Borghese soprattutto in occasione di mostre essendo il parco sede della Galleria Borghese, autentico forziere di tesori artistici. La meravigliosa villa ospita anche lo zoo di Roma trasformato in Bioparco e la Casa del Cinema. Tutte le volte che posso, sola o in compagnia, mi precipito nel verde, nella natura. Il parco più ricco di Roma per quanto riguarda l’aspetto faunistico e ambientale è Villa Ada: cipressi, pini, palme ma anche una pista di pattinaggio e percorsi ginnici. Qualche mese fa ho organizzato un pic-nic con miei amici proprio a Villa Ada che è il secondo più grande parco di Roma. Armati di cibo, una palla e soprattutto allegria e buon umore, abbiamo trascorso una splendida giornata all’insegna del divertimento e della spensieratezza. Durante l’estate il parco ospita spettacoli musicali e altre bellissime manifestazioni. Vivo a Roma da diversi mesi e ne sono perdutamente innamorata: adoro ogni angolo della capitale, […]

Comments: 0
RACCONTANDO ROMA: OSTIA

Ostium, che tradotto dal latino significa foce, rappresentava l’ingresso del Tevere e gli abitanti della cittadella avevano il compito di controllare le saline. Nel corso degli anni sono state praticate opere di bonifica e risanamento delle paludi per evitare gravi conseguenze per l’uomo e l’agricoltura. La storia di Ostia è ricca di avvenimenti e interventi da parte di personaggi importanti che hanno contribuito alla nascita di Ostia come città marittima ma anche città giardino con aiuole e viali alberati. Con il re Vittorio Emanuele III viene ripreso il progetto che prevedeva la nascita di una ferrovia che collegava Roma al mare. Una significativa caratteristica, ancora oggi simbolo di Ostia, sono i pontili sul mare, con funzione balneare e commerciale. Durante la mia prima calda estate a Roma sono stata ad Ostia che nel corso degli anni ha assunto sempre più l’aspetto di centro balneare di sicuro richiamo. Per i romani infatti il Lido di Ostia è un luogo di grande importanza che, a partire dagli anni duemila, è diventato oltretutto una località turistica dove si estendono numerose spiagge con dune e flora. Soprattutto in epoca fascista architetti e progettisti hanno dedicato particolare interesse alla realizzazione di caratteristiche abitazioni, moderni edifici pubblici […]

Comments: 0
Raccontando Roma: Il Pantheon, la sfera perfetta

(Stendhal, Passeggiate romane) Ecco la nostra sfera perfetta, la sfera che rappresenta il globo terrestre e quello celeste, la sfera che accoglie i semi del fuoco eterno come racconta Adriano nelle sue memorie! Il Pantheon è un grande esempio di architettura romana e di armonia classica. Fatto erigere tra il 27 e il 25 a.C. dal console Agrippa, in epoca augustea, l’edificio attuale è opera di successive e imponenti ristrutturazioni. Dobbiamo la forma attuale all’ imperatore Adriano , sotto il cui regno l’impero di Roma raggiunse il massimo splendore. Lo sapevate che il Pantheon è stato definito il “tempio solare”? Tale nome è dovuto ai vari fenomeni astrologici che si possono osservare dalla cupola, nel solstizio d’estate, ad esempio, a mezzogiorno, un raggio di sole penetra dall’oculo all’interno colpendo il portale d’accesso.   Curiosità: Tante leggende ruotano attorno a questo straordinario tempio. La più famosa quella dell’impermeabilità della cupola nonostante un foro dal diametro di 43,44 m. La pioggia dunque non dovrebbe entrare nel tempio. Se vi trovate nei pressi del Pantheon in un lirico giorno di pioggia, entrate e verificate da soli quanto sia vera o meno questa leggenda. Il consiglio di Villa Pirandello: Leggete il capolavoro di Marguerite Yourcenar: Memorie […]

Comments: 0
RACCONTANDO ROMA: VIAGGIO SUL TEVERE

Come molti corsi d’acqua, secondo gli antichi, anche nel Tevere risiedeva un dio e i pescatori celebravano feste in suo onore. Nel corso del tempo fu necessario costruire dei ponti per poterlo attraversare: i primi furono realizzati in legno per necessità militari; in seguito  in muratura. Il fiume era fonte preziosa non soltanto perché l’acqua era potabile ma anche perché ricca di pesci. Numerose sono le leggende in merito all’origine dell’isola Tiberina, alcune davvero millenarie sebbene la più remota sia quella legata al culto di Esculapio. L’antica isola è lunga 300 metri e larga 90 metri, collegata alle sponde del Tevere e ha la forma di una nave. Sull’ isola, che è l’unica isola urbana, troviamo anche un ospedale nato nel 1584 e tutt’ora attivo. Il Tevere attraversa la città eterna regalando scorci di paesaggi incantevoli, colmi di magia: è praticamente l’anima della città! Passeggiando sui ponti che collegano una riva all’altra si resta affascinati dalle numerose opere degli artisti di strada che scelgono proprio il lungotevere come soggetto d’ispirazione. Ormai da diversi anni, in estate, si organizzano lungo il Tevere programmi di cultura e intrattenimento. Si ha come l’impressione di attraversare una galleria d’arte a cielo aperto passando dalla letteratura […]

Comments: 0
RACCONTANDO ROMA: RIONE GARBATELLA

La storia narra che il rione fu fondato negli anni venti sui colli che dominano la basilica Papale di San Paolo fuori le mura e che gran parte delle strade e delle piazze portano il nome di persone del mondo navale. Garbatella nasce nel 1918 come borgata e sebbene oggi sia molto ambita è stata a lungo sottovalutata. Voglio raccontare alcuni miei momenti in quella zona di Roma: abito poco distante da questo luogo assai caratteristico e spesso esco per passeggiare in tranquillità e scoprire angoli nascosti, certi vicoli o case pittoresche. Attraversando a piedi il rione ho avuto modo di scorgere edifici e centri culturalmente rilevanti come il Teatro Ambra e il Teatro Palladium oltre a tanti scorci dalla bellezza ineguagliabile e inimitabile. A colpire la mia attenzione la particolare e forse unica combinazione di stili: l’aspetto popolare e rurale che il rione ha mantenuto si mescola bene con tratti tipici del barocco romano tanto da rendere quel labirinto di strade tanto singolare e affascinante. Mi piace trascorrere i pomeriggi a Garbatella, mi piace scattare foto per catturare dettagli sempre nuovi e sorprendenti. Mi capita spesso, o forse sempre, di perdermi per i vialetti: sembrano tutti così simili, così […]

Comments: 0
1 2 3 6