Palazzo Foti
Strutture ricettive: ripartiamo da qui

Se ne parla, se ne scrive e si cercano strade per arrivare a destinazione. Per rilanciare un nuovo modello di ospitalità, non si può far altro che ripartire dai protagonisti, gli attori principali del settore, ovvero le strutture ricettive

Il problema è complesso e si parte naturalmente dal dover fronteggiare questioni importanti, su tutte le attuali minacce di mercato poste in essere da servizi non ufficiali di ricettività e, soprattutto, dalle OTA (Online Travel Agencies), multinazionali che risucchiano ampie quote di fatturato alle strutture ricettive.

L’atteggiamento che attualmente sembra imperversare porta con se una gran quantità (giustificata) di lamentele e dall’altro lato (molto meno giustificata), una noncuranza derivata da stanchezza che ha però il sapore della sconfitta. In sostanza se è bene analizzare il problema e scrutarne la gravità, non è altrettanto utile farsi schiacciare ed annichilire dallo stesso.

Per questo durante il Festival dell’Ospitalità, più che sottolineare la crisi del sistema, sarà dato spazio a realtà che hanno cercato una soluzione vera e concreta , trovando forza nella creatività e nella passione per la propria mission: fare ospitalità

Villa Pirandello ha l’onore di partecipare come esempio di buona pratica: parleremo di come ci siamo  re-inventati trasformandoci nel primo Story Hotel d’Italia. Cosa ha comportato questa trasformazione nella vita dell’azienda e del suo staff? Una strategia di marketing di questa importanza cosa ha generato in termini dirisultati ottenuti e misurabili? A rispondere a queste e molte altre domande ci penserà Jlenia Bennati, Events&Communication Manager di Villa Pirandello Hotel&Cafè, il pomeriggio del 2 ottobre.

Volendo rimanere in Calabria invece sarà imperdibile l’intervento di Giuseppe Suriano dell’Albergo diffuso di Belmonte Calabro che riesce nell’importante intento di fare turismo eco- sostenibile in un borgo semi abbandonato e di far parlare di se, e quindi della Calabria, su tutta la stampa nazionale. Appuntamento il 2 ottobre alle 16.

Non mancheranno inoltre approfondimenti più tecnici per quanto riguarda la gestione delle strutture ricettive. Iran distance calculator Parliamo di yield management, semplificando: la gestione ottimizzata delle tariffe che le strutture propongono ai propri clienti. Citando le parole di Luigi di Ciaccio, account manager di  Hotel Partner, azienda leader nella fornitura di servizi per la gestione dei ricavi delle strutture ricettive, uno yield manager è: “prima di tutto un ottimo analista, deve essere un infaticabile ricercatore della tariffa giusta al momento giusto per il cliente giusto. Infatti non esistono più solo le stagionalità come differenziazione delle tariffe da mettere sul mercato ma si parla di vere e proprie tariffe flessibili che dipendono da vari fattori.” Insomma, una professionalità fondamentale per migliorare l’offerta di ospitalità per un’azienda e per un intero territorio.

Incontri specifici di approfondimento sui principali temi dell’ospitalità per aziende ricettive saranno tenuti nei pomeriggi del 3 e del 4 ottobre da Danilo Messineo, reggino di nascita e di professione revenue manager di hotel con esperienze all’estero e in Italia.