parco fiori
RACCONTANDO ROMA: DA VILLA BORGHESE A VILLA ADA

Oggi voglio compiere un viaggio tra i prati colorati, i viali alberati e i folti cespugli dei parchi di Roma, da Villa Borghese a Villa Ada, passando per la mia preferita, Villa Pamphili

Perché la bellezza di Roma si può toccare, vivere, respirare. Roma è la Città Eterna, quella del Colosseo e dei Fori, rovine di una civiltà passata; Roma è la città dei vicoli e scorci straordinari; Roma è anche la città del rassicurante verde di parchi e giardini.

Spesso frequento Villa Borghese soprattutto in occasione di mostre essendo il parco sede della Galleria Borghese, autentico forziere di tesori artistici. La meravigliosa villa ospita anche lo zoo di Roma trasformato in Bioparco e la Casa del Cinema. Tutte le volte che posso, sola o in compagnia, mi precipito nel verde, nella natura.

Il parco più ricco di Roma per quanto riguarda l’aspetto faunistico e ambientale è Villa Ada: cipressi, pini, palme ma anche una pista di pattinaggio e percorsi ginnici. Qualche mese fa ho organizzato un pic-nic con miei amici proprio a Villa Ada che è il secondo più grande parco di Roma. Armati di cibo, una palla e soprattutto allegria e buon umore, abbiamo trascorso una splendida giornata all’insegna del divertimento e della spensieratezza. Durante l’estate il parco ospita spettacoli musicali e altre bellissime manifestazioni.

Vivo a Roma da diversi mesi e ne sono perdutamente innamorata: adoro ogni angolo della capitale, ogni dettaglio è arte. Bellissimi sono i giardini curati, incantevoli le verdi ville. Tante volte ho avuto occasione di trascorrere rilassanti giornate a Villa Pamphili. Si tratta di un parco sconfinato che abbraccia circa nove chilometri di perimetro, un luogo davvero magico dove la gente si tiene in forma, chiacchiera al bar, fa lunghe passeggiate romantiche.

Consiglio a tutti un tuffo nei parchi della Città Eterna.