Logo_FestivalOspitalita1-500x195
Quando l’Ospitalità incontra l’Eco-Turismo

Continuiamo a darvi tutti gli aggiornamenti sul Primo festival dell’Ospitalità, che darà spazio a molti ed importanti interventi sulla tematica dell’Eco-Turismo

La Calabria, partendo dalla tre giorni di Reggio, si fa promotrice di modelli di turismo, che oltre ad incentrare la propria ragion d’essere in un nuova forma di ospitalità, sappiano sposare la causa di un turismo eco-sostenibile e responsabile nei confronti dell’ambiente e delle economie locali.

Rivalorizzare il local, dare spazio a tradizioni storiche e territoriali è infatti uno dei punti cardine dell’ospitalità del futuro ed il messaggio, nel corso del festival, sarà rilanciato a tutto il Bel Paese dalle tante eccellenze locali che interverranno nel corso delle tre giornate.

Trai diversi esempi citiamo quello la storia dell’albergo diffuso di Belmonte Calabro, in provincia di Cosenza, che grazie ad un progetto di ospitalità turistica ha permesso ad un borgo storico in via di abbandono di rinascere. Ma non è tutto qui. L’esperienza di Belmonte è esemplare. Gli appartamenti del centro storico sono stati ristrutturati con materiali ecologici ed eco compatibili ed il modello di esperienza proposto è quello di un legame vero con il territorio, con i suoi cibi, la sua natura e i suoi abitanti. La mattina del 2 ottobre sarà possibile ascoltare e scoprire il progetto dell’albergo diffuso “EcoBelmonte” dalla viva voce di uno dei suoi fondatori.

Altra notevole esperienza di ri-valorizzazione di un borgo semi abbandonato è quella del Cleto Festival che Ivan Arella, presidente dell’associazione organizzatrice La Piazza, racconterà il 4 ottobre al pubblico del Festival dell’Ospitalità.

Altra importante tematica, alla quale sarà dedicata la mattinata del 3 Ottobre è il turismo esperienziale, settore in forte crescita come emerge nel V Rapporto “Italiani, turismo sostenibile e ecoturismo” realizzato e diffuso dalla Fondazione UniVerde.  In maniera forte, emerge la propensione della domanda turistica alla ricerca di esperienze ecologiche e a stretto contatto con la natura, la cultura e le economie locali.  Il questa seconda giornata del Festival avremo  l’occasione di conoscere Orme nel Parco, unico parco eco-esperienziale della Calabria ma anche uno dei più visitati d’Italia. Massimiliano Capalbo, imprenditore eretico e scrittore, racconterà i perché del suo successo e i valori di rispetto dell’ambiente e di imprenditoria responsabile che gli hanno permesso di diventare un punto di riferimento per coloro che vogliono vivere esperienze a diretto contatto con la natura.

Quello che sta emergendo è un programma ricco, dettagliato e che fa ben sperare per un serio rilancio nell’ambito di turismo ed ospitalità.