Porta_Ermetica
Raccontando Roma: la Porta Magica di Roma

[…] La Porta è posta in un angolo della Piazza, in mezzo a due strane statue che sembrano messe lì di guardia. La caratteristica principale della Porta sono le strane scritte incise sugli stipiti e sull’architrave. Si riconoscono i simboli di alcuni pianeti, qualche scritta in latino e altri simboli misteriosi.

Si tratta della Porta Magica di Piazza Vittorio, nel cuore del “quartiere cinese”, nella prima villa giardino dell’Italia post-unitaria.

Nel 1873 Villa Palombara, ove era stata costruita inizialmente la porta dal Marchese Massimiliano Palombara , venne rasa al suolo senza troppi scrupoli. Eppure la Porta venne smontata pezzo a pezzo e poi ricostruita in quella che era diventata Piazza Vittorio.
Nel frontone della Porta si nota subito lungo la circonferenza esterna una scritta in latino che tradotta recita:

 “Tre son le cose mirabili: Dio e uomo, Madre e vergine, trino e uno.”

La Porta presenta un’abbondanza di simboli e scritte misteriose. La cosa interessante è che, da quando esse sono state incise sulla Porta, cioè dal 1680, nessuno è riuscito a interpretarle!

E, all’epoca, iniziò a circolare una leggenda…

Essa afferma che in quel laboratorio, nel 1680, un alchimista sarebbe riuscito a ottenere la Pietra Filosofale, prima di sparire nel nulla!

Fonte: http://www.esoterismoemisteri.com/la_porta_magica_di_piazza_vittorio_.html