Blog Orme
Home > Blog Orme
Il blog di Villa Pirandello
Decalogue and story of 3 backpackers

Always pack lightly when backpacking Never donate to charities on the street Do not carry to much cash around Plan out which countries you’re going to be before you leave Always stay hydrated Don’t forget your charger and adapter on the train DO NOT FOLLOW ANYONE WHO TELLS YOU TO FOLLOW THEM!!! Check-out Switzerland! Carry around a portable charger Have a fun!   Rome, 15/06/18 Once there was three friends called “the humans hangout” who decided to backpack through Europe one summer. The trip started in London then to Paris -> Munich -> Interlaken -> Venice -> Rome and will soon make their way to Positano. They went to the wrong Abbey Road in London, almost got kidnapped in Paris, were stranded in a random town in Germany, missed their train so they stayed with a friend in Bern, but through all that they had crepes at Eiffel Tower, toured Kensington Palace, saw the Monalisa, one of them drank lots of wine in Switzerland and they made pasta in the hostel kitchens at 1 a.m. So far it’s been a crazy trip but hopefully the end will be peaceful.   Photo Credits: unsplash-logoDavid Pisnoy

Comments: 0
Un inno alla gioia, all’amore, alla vita

… ma che dolce e piacevole sorpresa! Sfogliare un album di ricordi, di vite, di amori e di affetti veri. Leggere fogli scritti con carta e penna, e cogliere nella grafia le emozioni e i sentimenti! Sono estasiata e commossa perchè è da tanto ma tanto tempo, che non mi mettevo a nudo, nero su bianco, parlando. Ovvero, scrivendo della mia vita e faccio fatica ad esprimermi senza essere troppo frettolosa e superficiale in stile whatsapp! Ma devo essere serena e le parole fluiranno sciolte  rapide in modo semplice e sincero. Amo la vita, amo mio marito! Amo i miei figli! Un inno alla gioia dopo mesi di grande dolore ed incertezza per una malattia subdola e improvvisa che gli stessi medici non osano nemmeno chiamare con il suo nome: IL CANCRO! Ebbene ora il peggio non è passato ma lo abbiamo addomesticato ed abbiamo imparato a conviverci; abbiamo capito che il “dono” della vita è “sacro” ed ogni gioia va assaporata fino in fondo perchè domani potrebbe essere solo un vago ricordo. La fiducia in se stessi e la forza con l’ostinazione ci hanno reso più forti; e nel dolore, improvviso e gratuito, ci siamo ritrovati in un luogo […]

Comments: 0
DANZA, MUSICA E APERITIVO

 A Villa Pirandello una serata all’insegna della cultura! Mentre il gruppo Pentharmony ci farà viaggiare tra le note con musica dal vivo anni ’60 passando tra swing e blues, il Mood Ballet con Federica Fazioli e Roberto Frangione ci delizieranno con una performance di modern contemporary jazz. A coronare tutto ci sarà l’aperitivo del Cafe Pirandello per proseguire nella convivialità la nostra serata. Il costo d’ingresso è in prevendita 22 € (25€ se acquistato direttamente la sera dell’evento presso la nostra struttura) e comprende l’aperitivo a buffet con consumazione a scelta al nostro Cafè  Costo ingresso: 25€ (inc. aperitivo) Prevendita: 22€ (inc. aperitivo)   Clicca qui per acquistare il biglietto per l’evento

Comments: 0
Questa non è una storia triste

22/05/2018 Oggi è il compleanno di Giulia, mia madre. Questa mattina, alle 5,30, io e mia sorella Paola l’abbiamo salutata per l’ultima volta e abbiamo seguito in un grande schermo a colori la sua bara entrare nel forno crematorio di Bologna. Sono le 21,30 e sono in questo albergo di Roma. Domani farò docenza e poi tornerò nella mia città. Giulia è stata una donna giocosa e bizzarra. Pochi, credo, possono vantare di aver festeggiato cosi il proprio 83° compleanno. Giulia è nata qui, a Roma. Suo padre, agronomo, venne da Bologna per occuparsi delle bonifiche volute dal duce. Giulia ha avuto tante vite, tanti compagni, e a noi figli ha insegnato che la vità è bella, piena di luce, di gioia e di canti. Per tutto ciò, questa non è una storia triste.     Leggi le altre storie dei nostri ospiti: https://bit.ly/2t8NuG7  

Comments: 0
VADEMECUM PER LA FOLLIA

VERTO, DIVERTO E CONVERTO OVVERO UN BIGLIETTO PER ALTROVE. Si tratta proprio di un vademecum per la follia. Un’alternativa, un’alterità, un altrove dove potersi rifugiare, per poco, ogni tanto per sempre. Figure e pensieri di matti, pazzi, folli, dementi, mentecatti si aggireranno nei vostri occhi e nelle teste. La nostra operazione è ai limiti dell’assurdo: vertere sulla follia, convertirvi ad essa e divertirvi tramite questa. Da Pirandello a Karl Valentin, passando per sale d’attese di strizzacervelli a madri impazzite, qualche lezione di normalità e tante altre follie. Per la musica poi si tratterà di ascoltare un vera follia: solo musica anni ottanta con l’atmosfera alternativa e un po’ fuori di testa che quelle sonorità e quelle scelte artistiche possono creare. A coronare tutto ciò ci saranno i cocktail del Cafe Pirandello, a tema, che saranno il vero biglietto per un altrove, quello che vi pare e piace di più. Perché, come si dice da queste parti, COSÌ È SE VI PARE. Letture: Livia Saccucci, Marco Paparella, Vincenzo De Luca Chitarra: Nicola Giannelli Vocal: Gerry Duni I Cocktail del Cafe Pirandello TOCCA IL MATTO Biancosarti spritz con radice di liquirizia e anice stellato PARTO COL FOLLE Saint-Germain spritz con menta, ribes […]

Comments: 0
L’amore esiste

21/02/2018, stanza 23 Ci troviamo qui nella stanza 23. Si chiama “Trovarsi” e noi ci siamo trovati per caso… si letteralmente per caso, come una decisione già preso dal destino. W. dice: “Starei qui dentro con te sempre, per l’eternità”. Voi cosa rispondereste? Oggi è un giorno molto triste per me e stare con la persona che amo è davvero unico per una come me che non ha mai creduto troppo nell’amore. E’ un giorno da ricordare nel cuore, nella mente e nell’anima. Questa stanza mi ha dato la possibilità di ascoltare me stessa in silenzio senza nessuno che disturbi, sfogare anche il dolore che si prova quando si perde qualcuno ma si è troppo occupati a consolare gli altri invece di ascoltare se stessi… essere forti e avere carattere serve nella vita ed è bellissimo. Buonanotte Mondo!   23/02/2018, stanza 23 Apriamo gli occhi e un bellissimo sole ci accoglie. A W. la parola: “Sto lasciando la stanza 23 . La porterò sempre nei miei ricordi più belli. Esco dalla camera 23 come ci sono entrato cioè mano nella mano con il mio immenso amore K. Lottate sempre nella vita e vi auguro di trovare un amore come il […]

Comments: 0
The White Africans at the Fori Imperiali.

I’ve only just arrived here today, I’m browsing through this wonderful hand-written storybook, and look, there’s been someone here practicing yoga… so do I! NAMASTE   When I am in a city, I like to seek out the parks and green areas to have a look at the trees and the local flora. Here in Rome, I’m struck by the  beauty of the Mediterranean pine trees, solemnly carrying their canopies as giant sunscreen umbrellas. I paused for at least two hours, simply sitting in a park surrounding the Villa Torlonia, only five minutes from this hotel. I have some difficulty to find my orientation in this city. I have not kept any memory of my previous visit, 38 years ago. It’s like starting from zero. The only things similar are the smell of the car fumes, the bad quality of air, the dirt and grittyness and the busy traffic. Italy! Why aren’t there ore electric cars in your streets!? You have this generous sun above you, all year through, even now in winter, so use it to make electric power! Anyway, in Europe, environmental improvements travel from North to South in Europe, born under Scandinavian skies and then slowly making […]

Comments: 0
The Story of My Whole Life

Hello! First, English is not my first language so excuse my poor style! However I made a choice to write in English in order to allow the greatest number of people, who will stay in this room, to read my story What to say about my life? Some happy moments, many sad ones… A tot of misfortunes and missed opportunities… I’m not satisfied by the choice I’ve made when I’ve decided to do my actual occupation (although what I’m doing in my life is a dream for every boy and girl). But because I’m different, I’m not happy with my profession… What marked my life? The lost of my big love, and after the “middle of the journey of my life” (dixit Dante Alighieri). I still have a great nostalgia for the past, unfortunately it will never return. Things are not like before. If I can resume my life it will be the “Moonlight Sonata” di Beethoven. What I have in mind now? Commodore 64 Personal Computer and the old basic games The Legend of Zelda The Best Year of my Life (1992) The Lost of Love – Point of no return (2003) The Death of my Sister  (2011) My […]

Comments: 0
Regista per una sera

Sono in trasferta per lavoro, preparo la relazione che domani dovrò illustrare alla biennale… alla stanchezza fisica si sommano stress, ansia, emozioni e irrequietudine dei giorni, mesi trascorsi. Mi sono portata tutto ciò, ahimè, in valigia. Che sciocca, non potevo lasciare questo pesante fardello a Milano? Un applauso mi solletica la curiosità. Da dove proviene? Poi risate, musica dal vivo, quindi una recita. Ohi, boh?! Non mi è mai capitato di essere ospite di un hotel che, proprio la sera in cui alloggi, organizza un evento giocoso e gioioso per infondere spensieratezza e tranquillità! Persino il bimbo di soli due anni, figlio della lettrice, dorme beato e non accenna smorfie, né muove un’unghia. Tutto ciò ha dell’assurdo! Dell’incredibile! E allora decido di calarmi nella parte di chi governa i personaggi per godere anch’io di questa magia. Non potrei fare diversamente, visto che non sono stata invitata, né sono una parte del pubblico pagante. Essere regista mi fa divertire e con il giovane papà di Andrea diventa il mio medico psicologo, in realtà è proprio anche un dottore, che mi passa la ricetta della vita: prevenire le lacrime e la depressione con un’abbondante dose di coccole, consolazione e amore. Proprio questo […]

Comments: 0
Storia di una fine

Ci sono storie che iniziano e storie che finiscono. E’ curioso come i fili si intreccino, si separino e a un cert punto si spezzino. Strano questo albergo che, con la sua atmosfera cosi magica e evocativa, segna la fine di una storia importante. Non mi sembra vero ma siamo all’ultima pagina. Domani un libro non ci sarà più, quello si è chiuso. Da domani si apriranno due nuovi libri. Resta la nostalgia, l’amarezza e il timore del vuoto. Ma le pagine bianche sono fatte per essere scritte… ci saranno nuovi inizi, ci saranno nuove pagine…   Photo Al x

Comments: 0
1 2 3 16