Authors
VIAGGIANDO: FINALMENTE BRUXELLES!

Il mio aereo decollava alle 9.30 ma io, che non stavo più nella pelle, alle 7.00 mi precipitai in aeroporto. Sapevo d’essere in anticipo, ben due ore d’anticipo, ma ero al settimo cielo: andavo a Bruxelles. Alcuni miei amici mi avevano raccontato le bellezze della capitale belga ma si sa, i racconti non regalano le stesse emozioni. Desideravo andare a Bruxelles da tempo, mi ero scrupolosamente documentata sulla città, avevo studiato un itinerario preciso e avevo deciso di passeggiare sempre a piedi senza l’ausilio dei mezzi per cogliere anche i più piccoli dettagli che il posto offriva. Adesso ero in coda al gate, una lunga coda davanti a me, ma ero comunque prossima alla partenza e sempre più vicina alla mia meta. Dopo due ore di volo atterriamo a Bruxelles: piove e fa freddo ed io naturalmente sono senza ombrello! Una corsa sino al taxi che mi porterà alla fermata della metro. Malgrado la pioggia insistente, dopo aver lasciato in albergo i bagagli, ho cominciato la mia gita nel cuore della città. La pioggia rendeva l’atmosfera ancor più intrisa di mistero, respiravo la novità e curiosa procedevo per le strade sconosciute: era tutto sorprendentemente bello e curato. Mi ero fermata […]

Comments: 0
EVENTI: JAMES TISSOT AL CHIOSTRO DEL BRAMANTE

Il pittore francese nacque a Nantes il 15 ottobre del 1836 e studiò alla scuola delle Belle Arti di Parigi. In mostra sue 80 opere provenienti da musei internazionali che raccontano l’intero percorso artistico e l’influenza che su di lui ebbe l’ambiente parigino e la realtà londinese. James Tissot fu infatti un pittore di successo della società parigina prima di trasferirsi a Londra nel 1871 dopo aver combattuto nella guerra franco-prussiana. Da subito le sue opere sono state molto apprezzate e gli hanno regalato la fama di pittore di genere. I suoi dipinti rappresentano soprattutto donne elegantemente vestite in momenti di vita quotidiana e scene e personaggi della Bibbia. La mostra vuole presentare al pubblico italiano un artista ancora poco celebrato ma dal grande e incredibile talento, dalla vena mistica e sentimentale. Assolutamente da non perdere! Per info e prenotazioni: +39 06.916508451 info@chiostrodelbramante.it

Comments: 0
RACCONTANDO ROMA: DA VILLA BORGHESE A VILLA ADA

Perché la bellezza di Roma si può toccare, vivere, respirare. Roma è la Città Eterna, quella del Colosseo e dei Fori, rovine di una civiltà passata; Roma è la città dei vicoli e scorci straordinari; Roma è anche la città del rassicurante verde di parchi e giardini. Spesso frequento Villa Borghese soprattutto in occasione di mostre essendo il parco sede della Galleria Borghese, autentico forziere di tesori artistici. La meravigliosa villa ospita anche lo zoo di Roma trasformato in Bioparco e la Casa del Cinema. Tutte le volte che posso, sola o in compagnia, mi precipito nel verde, nella natura. Il parco più ricco di Roma per quanto riguarda l’aspetto faunistico e ambientale è Villa Ada: cipressi, pini, palme ma anche una pista di pattinaggio e percorsi ginnici. Qualche mese fa ho organizzato un pic-nic con miei amici proprio a Villa Ada che è il secondo più grande parco di Roma. Armati di cibo, una palla e soprattutto allegria e buon umore, abbiamo trascorso una splendida giornata all’insegna del divertimento e della spensieratezza. Durante l’estate il parco ospita spettacoli musicali e altre bellissime manifestazioni. Vivo a Roma da diversi mesi e ne sono perdutamente innamorata: adoro ogni angolo della capitale, […]

Comments: 0
RACCONTANDO ROMA: OSTIA

Ostium, che tradotto dal latino significa foce, rappresentava l’ingresso del Tevere e gli abitanti della cittadella avevano il compito di controllare le saline. Nel corso degli anni sono state praticate opere di bonifica e risanamento delle paludi per evitare gravi conseguenze per l’uomo e l’agricoltura. La storia di Ostia è ricca di avvenimenti e interventi da parte di personaggi importanti che hanno contribuito alla nascita di Ostia come città marittima ma anche città giardino con aiuole e viali alberati. Con il re Vittorio Emanuele III viene ripreso il progetto che prevedeva la nascita di una ferrovia che collegava Roma al mare. Una significativa caratteristica, ancora oggi simbolo di Ostia, sono i pontili sul mare, con funzione balneare e commerciale. Durante la mia prima calda estate a Roma sono stata ad Ostia che nel corso degli anni ha assunto sempre più l’aspetto di centro balneare di sicuro richiamo. Per i romani infatti il Lido di Ostia è un luogo di grande importanza che, a partire dagli anni duemila, è diventato oltretutto una località turistica dove si estendono numerose spiagge con dune e flora. Soprattutto in epoca fascista architetti e progettisti hanno dedicato particolare interesse alla realizzazione di caratteristiche abitazioni, moderni edifici pubblici […]

Comments: 0
RACCONTANDO ROMA: VIAGGIO SUL TEVERE

Come molti corsi d’acqua, secondo gli antichi, anche nel Tevere risiedeva un dio e i pescatori celebravano feste in suo onore. Nel corso del tempo fu necessario costruire dei ponti per poterlo attraversare: i primi furono realizzati in legno per necessità militari; in seguito  in muratura. Il fiume era fonte preziosa non soltanto perché l’acqua era potabile ma anche perché ricca di pesci. Numerose sono le leggende in merito all’origine dell’isola Tiberina, alcune davvero millenarie sebbene la più remota sia quella legata al culto di Esculapio. L’antica isola è lunga 300 metri e larga 90 metri, collegata alle sponde del Tevere e ha la forma di una nave. Sull’ isola, che è l’unica isola urbana, troviamo anche un ospedale nato nel 1584 e tutt’ora attivo. Il Tevere attraversa la città eterna regalando scorci di paesaggi incantevoli, colmi di magia: è praticamente l’anima della città! Passeggiando sui ponti che collegano una riva all’altra si resta affascinati dalle numerose opere degli artisti di strada che scelgono proprio il lungotevere come soggetto d’ispirazione. Ormai da diversi anni, in estate, si organizzano lungo il Tevere programmi di cultura e intrattenimento. Si ha come l’impressione di attraversare una galleria d’arte a cielo aperto passando dalla letteratura […]

Comments: 0
RACCONTANDO ROMA: RIONE GARBATELLA

La storia narra che il rione fu fondato negli anni venti sui colli che dominano la basilica Papale di San Paolo fuori le mura e che gran parte delle strade e delle piazze portano il nome di persone del mondo navale. Garbatella nasce nel 1918 come borgata e sebbene oggi sia molto ambita è stata a lungo sottovalutata. Voglio raccontare alcuni miei momenti in quella zona di Roma: abito poco distante da questo luogo assai caratteristico e spesso esco per passeggiare in tranquillità e scoprire angoli nascosti, certi vicoli o case pittoresche. Attraversando a piedi il rione ho avuto modo di scorgere edifici e centri culturalmente rilevanti come il Teatro Ambra e il Teatro Palladium oltre a tanti scorci dalla bellezza ineguagliabile e inimitabile. A colpire la mia attenzione la particolare e forse unica combinazione di stili: l’aspetto popolare e rurale che il rione ha mantenuto si mescola bene con tratti tipici del barocco romano tanto da rendere quel labirinto di strade tanto singolare e affascinante. Mi piace trascorrere i pomeriggi a Garbatella, mi piace scattare foto per catturare dettagli sempre nuovi e sorprendenti. Mi capita spesso, o forse sempre, di perdermi per i vialetti: sembrano tutti così simili, così […]

Comments: 0
EVENTI: LA MOSTRA FOTOGRAFICA DI ANTONIO MARALDI

In occasione del 50° anniversario de Il sorpasso di Risi, Antonio Maraldi propone sino al 6 settembre 2015 una sorprendente mostra fotografica alla Casa del cinema di Roma che racconta, attraverso foto di set alcune conosciute, altre inedite, le vacanze degli italiani. Le mete possono essere diverse, i momenti paralleli, le ragioni svariate, ma c’è sempre un buon pretesto per fare le valigie poiché “Viaggiare è come innamorarsi: il mondo si fa nuovo” (Jan Myrdal). La mostra fotografica intende rivelare come la “villeggiatura e la vacanza” siano pian piano mutate nel tempo, dal 1949 al 2011. La villeggiatura cinematografica degli anni ’40 è ahimè turbolenta e disturbata dal conflitto mondiale ma nell’immediato dopoguerra si sente forte il desiderio di fuggire, d’andare in vacanza, al mare. Tanti sono i film realizzati a partire dagli anni ’50 che narrano le avventure e disavventure  di ragazzi e ragazze in cerca di divertimento: si tratta quindi essenzialmente di commedie alle volte con tratti drammatici. La vacanza negli ultimi vent’anni ha subito profonde trasformazioni e il cinema coglie alcuni aspetti di questi cambiamenti. Il mare resta sì protagonista indiscusso ma tante e diverse siano le alternative. Ma quindi la vacanza cos’è? Sospensione dalla vita e routine quotidiana o un […]

Comments: 0
RACCONTANDO ROMA: A SPASSO PER LA NOMENTANA

Così uscii di casa e presa la metro sino a Piazza Bologna, mi affrettai a cercare l’autobus che mi avrebbe lasciato a Piazza Sempione. Avevo in programma di passeggiare in tranquillità sino all’altro capo della strada per scoprire angoli nuovi di quella zona di Roma che continuava ad incuriosirmi. Era la prima volta che  mi affacciavo nel quartiere Monte Sacro e camminavo senza sapere bene quale direzione prendere; mi piaceva osservare tutto ciò che si muoveva attorno a me, mi piaceva ascoltare quà e là frammenti di discorsi della gente che mi passava accanto, scrutare con curiosità le macchine in corsa. Mi stavo perdendo nei miei pensieri e mi stavo altresì perdendo in quel gomitolo di strade. Giunta in Piazza Sempione, concepita e costruita in stile medioevale, notai la Chiesa dei Santi Angeli Custodi. Scoprii allora che la Chiesa era stata realizzata tra il 1924 e il 1925 e presentava forme monumentali classicheggianti con la cupola e ricche decorazioni all’interno. Quella prima tappa nel quartiere Monte Sacro mi aveva entusiasmato. Faceva molto caldo quella mattina, così mi misi alla ricerca di un bar e…“eccone uno in lontananza, fantastico!” Ordinai una granita al caffè, scambiai un paio di battute con la gentile cameriera […]

Comments: 0
RACCONTANDO ROMA: COPPEDE’

Roma non è solo un caotico gomitolo di strade, non è solo chiasso e frenesia, Roma è anche un’ oasi di pace, una meravigliosa e quotidiana scoperta oltre che una galleria a cielo aperto. Progettato dall’architetto Gino Coppedè e costruito tra il 1913 e il 1927, il quartiere si apre con un maestoso arco che congiunge i palazzi degli Ambasciatori. L’arco, sormontato da due torri, è un trampolino: una volta varcato si ha come l’impressione di essersi tuffati in un oceano infinito di storia. Io ho nuotato in quelle acque approdando su un’ isola felice di pace dove il tempo sembra fermarsi. Con aria sognante e col naso all’insù ho ammirato quelle costruzioni dallo stile gotico e barocco, quelle decorazioni dal gusto retrò, ho esplorato una realtà surreale, lontana dal frastuono e dalla confusione. Passeggiando per quelle strade intrise di magia ho raggiunto Piazza Mincio, il cuore del quartiere, al centro della quale si scorge imponente la Fontana delle Rane; non lontano la Palazzina del Ragno, dal colore giallo ocra, di ispirazione assiro-babilonese e sulla cui facciata è rappresentato un enorme aracnide. A catturare la mia attenzione una fiabesca costruzione: il Villino delle Fate, un esempio di commistione di stili, con […]

Comments: 0
EVENTI: RICORDANDO ALBERTO SORDI

Dal 27 giugno al 3 luglio si terrà una rassegna cinematografica Alberto il grande, nell’area antistante la villa dove il grande attore ha vissuto, a piazza Numa Pompilio. Alberto Sordi nasce il 15 giugno 1920 in via S. Cosimato, nel rione popolare di Trastevere, lo stesso di Claudio Villa e sin da piccolo mostra una spiccata predilezione per la recitazione: si divertiva ad improvvisare piccole recite con un teatrino di marionette per un pubblico di suoi coetanei. Crescendo coltiva questa sua passione: per alcuni anni interpreta ruoli minori; tra il 1952 e il 1955 diviene molto popolare sul grande schermo recitando in due film diretti da Federico Fellini. Nel corso della sua ricca carriera Alberto Sordi è riuscito a rappresentare al meglio, con tratti a volte negativi, l’italiano medio tipico del periodo bellico. Tante sono le sue interpretazioni memorabili e innumerevoli le battute di spirito, “La nostra realtà è tragica solo per un quarto: il resto è comico. Si può ridere su quasi tutto.”  La rassegna, realizzata dalla Fondazione Museo Alberto Sordi e presieduta da Carlo Verdone, prevede otto proiezioni gratuite e intende far conoscere al pubblico il film “meno noti” di Sordi ma altrettanto importanti. Un appuntamento imperdibile con il cinema […]

Comments: 0